Testimoniaza-DietaGruppoSanguigno_Rita2

Fibromialgia, malattia di De Quervain, idrope emicranica, pressione bassa, insonnia. Testimonianza di Rita

Mi chiamo Rita, ho 43 anni, sono del gruppo B, e sono la quarta di 8 figli.

penne pastaQuando ero piccola, la nostra alimentazione era basata su pasta, pane, dolci fatti in casa, carne di suino (si macellavano 3/4 maiali che venivano poi consumati durante tutto l’anno). Ero la disperazione di mia mamma, poiché mi nutrivo di tanta pasta con 150/200 grammi di provola e formaggio grattugiato, anche a colazione: arrivavo a mangiare 500 gr da sola. Per non parlare dei quintali di pomodori tagliati a metà con sale…questo per tutta una vita!!!

All’età di 22 anni la mia salute è precipitata vertiginosamente: ho iniziato ad avere problemi alla colonna lombare. Dopo anni di terapie, farmaci, visite e tanti soldi spesi inutilmente, nel 2009 si decise per una stabilizzazione lombare, più un’artrodesi L4-S1, che in seguito a complicazioni si dovette poi estendere a tutta la colonna.

La radiografia dopo la stabilizzazione del 2009

La radiografia dopo la stabilizzazione del 2009

Nel 2011 mi venne diagnosticata la fibromialgia a livelli altissimi e, poco dopo, un’idrope emicranica con perdita di udito ed equilibrio anche nel sonno. L’otoneurologo mi disse che nessun intervento avrebbe potuto risolvere il problema e che avrei perso l’udito sempre di più.Ho il menisco rotto con degenerazione di cartilagine (stessi sintomi anche al sinistro) senza caduta o altro, malattia di De Quervain ad entrambi le mani con tutore da tenere sempre, insonnia, sudorazione notturna, problemi di vitamina D, pressione bassa, e tralascio altri piccoli problemi! Ho sempre chiesto il motivo di tutto ciò ai tanti medici visti in tutti questi anni, ma non ho mai avuto nessuna risposta. Assumevo tanti, troppi farmaci, tra cui molto cortisone, fino ad arrivare alla terapia del dolore che poi per fortuna decisi di non fare. Era un inferno: ero quasi da sedia a rotelle, facevo fatica a stare in piedi, a salire le scale, avevo degli svenimenti e astenia e anche i più piccoli gesti quotidiani costituivano una difficoltà. Ero stanca di stare male (anche per le troppe controindicazioni dei farmaci), stanca fino alla disperazione.

La scatolina dei farmaci di Rita

La scatolina dei farmaci

Era da un po’ che seguivo il programma del Dott. Mozzi su Telecolor senza mai provare, fino a che un sera ho detto “basta, devo fare qualcosa”. Ho interrotto tutti i farmaci contemporaneamente (so che non si fa ma io l’ho fatto)… non vi dico come mi sono sentita male e quindi di corsa in ospedale. Sono stata dimessa senza diagnosi dopo aver spiegato ai medici che i miei malesseri erano l’interruzione delle medicine. Andai a casa, feci una cura disintossicante dai farmaci e iniziai subito la dieta. Dopo appena un mese, anche meno, iniziai a stare sempre meglio: dormivo le mie 8 ore, avevo più energia, le mie crisi emicraniche passarono da 12/13 ad una, la mia sudorazione sparì, la pressione e il livello di vitamina D si stabilizzarono, non ho più avuto problemi di astenia Per non parlare dei miei 10 kg persi!

rita 4 (500x338)

Rita prima e dopo la dieta del dottor Mozzi

Non ho mai fatto visite dal dottor Mozzi. Ho acquistato i suoi libri e seguo i video e le puntate televisive su Telecolor. Sui gruppi di Facebook condivido con altri le informazioni e le ricette.Per le mie patologie ho dovuto eliminare glutine, latte e derivati, zuccheri, dolci, caramelle, gomme da masticare e tutti gli alimenti sconsigliati al gruppo B. Per la fibromialgia ho dovuto eliminare anche la frutta. Mi nutro di carne, pesce, legumi, uova e tante verdure. Saltuariamente riso e patate. Ho sostituito le farine di frumento con quinoa e miglio: vi assicuro che le pietanze sono fantastiche. A me è sempre piaciuto fare da mangiare e da quando seguo questo regime alimentare salutistico ho più fantasia e voglia di mettermi ai fornelli! Invito chiunque soffra di una qualsiasi patologia, come ne soffrivo io, a provare per credere.

Rita in una recente immagine dopo la dieta

Rita in una recente immagine

E’ un anno che seguo la dieta del dottor Mozzi e gli sono tanto grata. Ci tengo a dire che il mio calendario era pieno di appuntamenti, per non parlare dei soldi: arrivavo a spendere da 500 a 800 euro al mese tra farmaci e terapie e non vi dico come mi sentivo in colpa, perché comunque erano dei soldi che toglievo ai miei figli. Quando guardo il calendario e lo vedo vuoto stento a crederci, ma poi mi dico: Rita, è tutto vero! Ho voluto allegare la foto della scatolina dei farmaci che mi ha accompagnata (purtroppo) nei miei anni di sofferenza e il cambiamento della mia persona in un anno….

Ringrazio dal profondo del cuore il nostro dottor Mozzi e tutte le persone che impegnano il loro tempo per farlo conoscere, aiutando molte persone a stare bene di salute in modo naturale. Grazie dottor Mozzi, grazie di esistere!

Rita – Monza/Brianza

 

Maggiori informazioni sulla dieta potete trovarli nei libri del dottor Mozzi e D’Adamo

libri ricette dott. mozzi (350x233)

5 commenti
  1. fiorella casarotto
    fiorella casarotto says:

    ciao sono fiorella dal 2009 mi hanno diagnosticato la fibromialgia dopo vari tentativi con cortisone e varie terapie ho provato la dieta del dottore mozzi ma poi come sempre non sono costante e ho mollato ma visto la tua esperienza vorrei riprovare grazie

    Rispondi

Trackbacks & Pingbacks

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *