ground and fresh ginger traditional oriental spice

ZENZERO

Lo zenzero, anche detto gigner, il cui nome scientifico è Zingiber officinale, della famiglia delle Zingiberacee, è una pianta erbacea perenne originaria dell’estremo oriente, caratterizzata da un rizoma (modificazione del fusto che appare ingrossato nella parte sottoterra) dal quale si dipartono fusti non legnosi; da alcuni di questi crescono fiori giallo verdi macchiati di porpora il cui aspetto ricorda una spiga.
Il frutto è una capsula divisa in tre parti contenenti moltissimi semi. Il momento della raccolta è gennaio.

Il nome zenzero deriva dalla parola medio-indiana singivera. Il nome si modifico in un infinità di diverse lingue quando la spezia venne introdotta dai reduci delle campagne in Asia di Alessandro Magno, prima in Grecia e poi in tutto il territorio del Mediterraneo. Galeno parla di questa radice e la definisce “importata dalla barbaria”.
Nella sesta novella dell’ottava giornata del Decamerone si parla di zenzero utilizzato nella preparazione dei dolci fiorentini del ‘300. Nel ‘500 il Mattioli ne parla come di cibo prelibato.
Esisteva un tempo l’abitudine di inserire un pezzetto di zenzero sbucciato nell’ano dei cavalli per provocargli un bruciore che li stimolasse a comportarsi come se fossero giovani ed energici, con la coda ben dritta, migliorando così le opportunità di vendita.
Ad oggi si coltiva in tutta la fascia tropicale a subtropicale. Il maggior produttore è l’India, che fornisce quasi il 35% del fabbisogno mondiale.

Tra le forme commerciali c’è il ginger bianco, prodotto in Giamaica e privo di buccia, e il ginger nero con buccia, originario della Cina e della Sierra Leone. Esiste poi una varietà parzialmente decorticata che viene coltivata in India, Nigeria, Australia e Giappone.
Per uso alimentare si consuma il rizoma, che appare come una radice nodosa dalla polpa bianca ricoperta da una pelle leggermente tendente al beige; in esso si concentrano i principi attivi: olio essenziale, gingeroli (responsabili del sapore pungente), shogaoli, resine e mucillaggini.

È utilizzatissimo come spezia soprattutto dopo essere stato essiccato e polverizzato, trattamento che non ne danneggia i principi nutritivi. Ha un sapore molto intenso con un vago sentore di canfora e limone.
Nella cucina giapponese è servito sottaceto agrodolce con il sashimi e viene chiamato Pickle.
Sono prodotte e molto apprezzate anche le tisane e le bevande analcoliche come il ginger-ale e un particolare tipo di birra.
Diffusissimo in tutto il mondo è anche il Pan di zenzero.

Le proprietà medicinali dello zenzero sono riconosciute da sempre e diffusamente utilizzate in tutto il mondo, dalla Cina al Congo, all’India, agli USA.

Benefico per tutti i gruppi

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *