Roberta

Fibromialgia, ernie cervicali – Testimonianza di Roberta

Mi chiamo Roberta, ho 48 anni e sono di gruppo B. Ho sempre seguito un ‘alimentazione ricca di frutta, verdura, cereali di tutti i tipi e latticini (specialmente yogurt). Il maiale non mancava mai e mangiavo dolci ogni volta che ne avevo voglia.

Roberta 1

Roberta prima della dieta

Nel 2001 sono incominciati i problemi: ho iniziato ad avere dolori articolari in tutto il corpo, soprattutto alle gambe. La notte aumentavano, era un incubo andare a dormire con tutti quei dolori forti e brividi; così mi recai dal reumatologo, che mi diagnosticò la fibromialgia. Mi disse che la causa di questa patologia è sconosciuta e che non c’erano cure. Così sprofondai nella depressione totale: io, da persona attiva quale ero, mi ritrovavo ridotta a un robot dolorante! Il medico mi diede degli antidepressivi (che non presi) per rilassare i muscoli. Oltre alla fibromialgia ho anche quattro ernie cervicali, due lombari e forme artrosiche dappertutto, il che peggiorava il mio stato di salute: ero praticamente a pezzi!
Poi, un anno fa, una mia cara amica appassionata della dieta del dottor Mozzi mi disse: “lo sai che la tua fibromialgia è dovuta ai cereali col glutine?” Rimasi un po’ scettica sull’argomento, ma lei mi parlò dell’alimentazione secondo i gruppi sanguigni e mi spiegò tante cose. Questa dieta mi sembrava troppo ferrea: non sapevo cosa mangiare e come mangiare. Mi sentii avvilita. Dissi “non fa per me” e lasciai perdere la cosa. Poi un bel giorno ero a pezzi, con i dolori veramente forti; lei mi fece vedere un video che parlava proprio del mio problema. Rimasi basita nel sentire i ragionamenti saggi e logici del dottor Mozzi. Così dissi a me stessa: “Vuoi vedere che ha ragione questo dottore?” Così mi comprai il libro, lo lessi e mi studiai il mio gruppo. Nello stesso tempo guardai giorno per giorno tutti i suoi video. Sentivo testimonianze di persone guarite da tanti problemi e così decisi di provarci anche io.

Roberta dopo la dieta Mozzi

Roberta dopo la dieta Mozzi

Non sono mai andata dal dottor Mozzi, ma avevo capito bene cosa eliminare. Così per prima cosa incominciai ad eliminare la pasta, poi piano piano il pane, poi tutti gli zuccheri compresa la frutta, tutte le caramelle, gomme e tutti i tipi di dolci. Dopo un mese i miei dolori erano spariti! Non ci potevo credere! Incominciai ad avere più energia, la notte dormo benissimo e non mi sveglio affatto stanca anzi ho tanta voglia di fare le cose. Premetto che nella mia famiglia non mi ha aiutato nessuno, solo la mia cara amica che mi ha fatto conoscere Mozzi. Ogni volta che mi veniva un dubbio chiedevo a lei e mi aiutava volentieri. Anche i gruppi su facebook mi hanno aiutata e mi aiutano tanto, sia per le ricette che per i consigli. Ora cosa mangio? La mattina una frittatina con un uovo ed un caffè. A pranzo e a cena vario tra quinoa, legumi consentiti al mio gruppo, pesce e carne sempre consentiti.
Cosa posso dire, sono rinata. La mia famiglia è contenta di vedermi di nuovo attiva e felice, anche una mia sorella sta seguendo un po’ questa dieta. Inoltre ho perso 10 kg e riesco a fare anche sport, che consiste in una camminata a passo veloce ogni giorno, della durata di un’ora. Risolto aritmie ed exstrasistole. Soffrivo anche di cefalee acute, che ora sono sparite del tutto: Non prendo più antinfiammatori e antidolorifici. Ringrazio ogni giorno la mia cara amica di avermi fatto conoscere il dottore saggio, cosi lo chiamo io. Sono determinata a non mollare mai, perché mollare per me significherebbe dolori a tutto spiano, proprio come dice Mozzi. Posso anche sgarrare qualche volta ma non tornerò mai più indietro.

Roberta – Teano

 

Maggiori informazioni  sugli alimenti si possono trovare  nei libri del dottor Piero Mozzi

 Consulta anche gli altri libri dedicati alla dieta dei gruppi sanguigni

3 commenti
  1. rita
    rita says:

    Ciao Roberta mi congratulo con te sei stata brava a capire è a volerti bene…un po come la mia storia anche se oltre la fibro emicrania ho altri problemi!!!grande il dottor Mozzi ancora una volta GRAZIE

    Rispondi
  2. Matilde
    Matilde says:

    Ciao Roberta, anche per me sospetta fibromialgia non ancora diagnosticata con certezza. Da alcuni mesi accuso fastidi sempre piu’ intensi come bruciori simili a punture o scosse fredde nella muscolatura di gambe, braccia, piedi che diventano dolori, anche al collo e alla nuca. Mi sento abbastanza stanca e questo mi rende limitata e molto abbattuta psicologicamente. Conosco il dott. Mozzi e la sua dieta ma non l’ho mai seguita. Anche io gruppo B. Leggere la tua testimonianza e sapere che sei riuscita a risolvere questo “problema” trattato con psicofarmaci dalla medicina tradizionale, mi incoraggia ad iniziare anche se non è facile rinunciare a tutto ciò che piace al palato, che abitualmente si consuma e che fa parte se vuoi anche della cultura e della tradizione cui si appartiene. Però quando si sta male si è disposti a tutto pur di veder migliorate le nostre condizioni e recuperare la salute. Leggendo la tua storia, voglio provare. Sono sola in questo tentativo e sarei grata e felice se potessi ricevere consigli e supporto da parte tua e di quanti saranno disponibili a farlo. Grazie

    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *