Bubbio

Perché prendere in considerazione l’alimentazione del Gruppo Sanguigno

Il libro “La dieta del Dott.Mozzi Gruppi sanguigni e combinazioni alimentari” definisce subito questa alimentazione una teoria, quindi, davanti a queste dichiarazioni è normale chiedersi, perché allora dovrei prendere in considerazione un modello alimentare che, da come sembra è basato su una teoria e non su qualcosa di scientificamente provato?

Maria Rosa di Fazio (445x500)

La Dottoressa Maria Rosa Di Fazio

Molti di coloro che conoscono la storia di questa alimentazione, sanno che, il suo ideatore il Dott. Peter D’Adamo , ha fatto esperimenti scientifici e di laboratorio per definire la lista degli alimenti adatti ai vari gruppi sanguigni, ma in questo caso non è su questo che mi vorrò soffermare.
Partirò dalla fine, cioè da uno degli ultimi riconoscimenti in ordine di tempo che troviamo documentato, in merito a questa alimentazione.
Notate le seguenti dichiarazioni della Dottoressa Maria Rosa Di Fazio responsabile del centro internazionale SH Health Service di San Marino
“Devo riconoscere che le prime volte in cui sentii il Dott. Mozzi parlare nelle dirette TV rimasi un po’ perplessa da certe sue posizioni estreme …Ma continuai ad ascoltarlo ed approfondire”
“Sono giunta alla conclusione che l’intuizione dei colleghi D’Adamo prima e Mozzi poi aveva innegabili riscontri:i diversi gruppi sanguigni e i loro sistemi immunitari hanno altrettanto diverse reazioni all’assunzione dei vari alimenti o gruppi sanguigni”
( Citazioni del libro “ Mangiare bene per sconfiggere il male” 2016 pag.154 )
Ho deciso di partire da questa dichiarazione, per il semplice motivo che, il sentire che un’ Oncologa, nella sua posizione che scrive ciò in merito all’alimentazione sui gruppi sanguigni, dovrebbe attirare l’attenzione di tutti coloro che indagano sulla correlazione fra cibo e benessere perciò, non può quindi essere ignorata.
Ora è sempre più evidente che il Dott. Pietro Mozzi non è più una voce solitaria. A lui va il merito di aver intuito fra i primi in assoluto l’efficacia di questa alimentazione per favorire il benessere e fronteggiare patologie serie . Ma perché il Dott.Mozzi sostiene che questa alimentazione può essere applicata da chiunque ?

libri-ricette-dott.-mozzi-new

I libri del dottor Mozzi

Il libro “La dieta del Dott.Mozzi “ a pag. 21 dice, in relazione al gruppo sanguigno: “Esso rappresenta l’espressione più comprensibile e immediata delle nostre caratteristiche immunitarie” , quindi, mettendolo in relazione all’ alimentazione a pag.19 dice:” Il cibo viene digerito e quindi semplificato per entrare nel circolo sanguigno ed apportare i nutrienti a tutte le cellule.”
Sulla base di queste dichiarazioni, cercherò quindi di riassumere in breve il pensiero del Dott. Mozzi
Nella maggioranza dei casi, si prende in considerazione un cambio di alimentazione che ci viene prescritta, perché si è già ammalati, con il giusto scopo di migliorare la nostra condizione di salute. Allo stesso tempo è anche vero che , quando si vive un regime alimentare come una arida prescrizione ci potrebbe portare nella migliore delle ipotesi al raggiungimento di quella che è definita, una condizione di omeostasi, cioè l assenza di una specifica malattia, o dei sintomi della patologia.

Diversamente, se invece desideriamo andare oltre e vivere serenamente il percorso di una sana alimentazione, ciò deve divenire un modo di vivere che ,non sia concentrato unicamente sulla malattia da controllare, ma appunto sul benessere psicofisico nel suo insieme, aiutandoci a riscoprire così i gusti semplici e naturali di un’ alimentazione sana, dando spazio alla creatività in cucina. Un primo passo infatti che si propone questa alimentazione è il condurci a riscoprire alimenti validi come i legumi , l’immensa varietà delle verdure, il valore del pesce, delle uova , di alcune carni e di certi cereali , alimenti che in un modo o nell’altro hanno sempre nutrito l’umanità e che sono proprio alla base di una alimentazione completa e sana.
Ecco perché, l alimentazione del gruppo sanguigno si presenta come una valida possibilità, essendo strutturata sul gruppo del sangue che è appunto come lo stesso Dott.Mozzi definisce “la targa” del nostro sistema immunitario. Il gruppo del sangue è stampato nel nostro DNA  indipendentemente se abbiamo o no patologie.

Peter dadamo (400x305)

Il dottor Peter D’Adamo

Il Dott.Mozzi, nel suo libro approfondisce bene altri aspetti e variabili possibili, specificando che ogni essere vivente è in effetti unico, raccomandando a tutti di imparare ad ascoltare i segnali che il nostro organismo ci manda quando assumiamo del cibo.
In pratica, è questa l’intuizione che ha avuto il Dott.Mozzi e che come abbiamo visto ora anche un’Oncologa . A questo punto quanti altri riconoscimenti riceverà questo regime alimentare? Non lo sappiamo, ma una cosa è sicura, dal 1997 , anno in cui venne pubblicato il primo libro “ L’alimentazione su misura” del Dott.Peter D’Adamo, questa alimentazione si sta sempre più diffondendo e sempre più anche tra medici ,nutrizionisti ,consulenti del benessere che a loro volta ne apprezzano il valore e la raccomandano.

In conclusione dopo aver preso in considerazione ciò che una Oncologa ha riscontrato possiamo riflettere su questa ulteriore dichiarazione del Dott.Mozzi a pag.91 sempre del suo libro “La dieta del Dott.Mozzi Gruppi sanguigni e combinazioni alimentari” “ un’ alimentazione adatta alle proprie caratteristiche genetiche e immunitarie aiuta a mantenere nel tempo un miglior stato di benessere “
Si ,il benessere, non è forse quello che ricerchiamo da un modello alimentare ?

DAVIDE GHIARA
Consulente nutrizionale e del comportamento alimentare

1 commento

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *