mozzi 3

Incontro con il dottor Mozzi nella biblioteca di Tradate del 23 marzo 2017

Testi dell’evento trascritti da Valentina Sanzo

Quando riceve ai mercatini dà sempre la precedenza a:
– chi ha più di 80 anni
– ai bambini minori di 10 anni
– chi ha patologie invalidanti.

Racconta i suoi primi anni di medicina
Per capire meglio da dove derivino le malattie si occupa di probiotica, fitoterapia ed altro fino ad arrivare ai gruppi sanguigni ed alla relazione tra sistema immunitario ed alimentare.
Consiglia di stare attenti alla medicina alternativa ed ai medici che vogliono speculare sulla salute dei pazienti (fa l’esempio di quell’ortopedico di Milano che creava appositamente fratture ai pazienti del suo ospedale per poi produrre protesi). Prima di accettare qualsiasi terapia bisognerebbe sempre chiedere ai medici quali risultati si possano ottenere e se ci fossero garanzie (scritte cit. verba volant scripta manent) allora si potrebbe anche andare incontro a spese consistenti. State Attenti! Sostiene che non si possano fare i soldi a scapito della salute delle persone.
Fa tutto un discorso sui potenti o sui ricchi, anch’essi davanti la malattia muoiono (cita Steve Jobs gruppo 0 che amava la frutta) e di non ostinarci sugli anziani e/o quando non c’è più nulla da fare (si riferisce all’eutanasia). Esorta con: “tutti alla fine dobbiamo morire”.

Relazione alimentare e gruppo sanguigno
Il gruppo sanguigno è la carta d’identità immunitaria, in base a quello dei nostri genitori si forma il nostro.
Nella medicina l’alimentazione non viene presa in considerazione, pur non sapendo le cause, escludono il cibo come possibile sorgente.
Pensa di aver capito la radice delle malattie e sostiene che, più esse sono gravi, più bisogna essere costanti e perseveranti nel seguire un’alimentazione corretta.
Racconta che ad Appiano Gentile un signore gli disse di sua madre di 91 anni è guarita dal diabete, ha eliminato tutte le medicine e non fa più l’insulina. Il pesce mantiene controllata la glicemia.
Si può guarire da malattie come l’ipertensione, l’artrite reumatoide, la lombalgia, la tiroide e da tante altre che riescono a trovare con l’alimentazione soluzioni, mentre alcune come quella di Huntington e la SLA sono battaglie difficili quasi impossibili, meglio combattere contro la sclerosi multipla.
Bisogna provare a mettere le reazioni in relazione con ciò che si introduce, ad esempio per i diabetici basta provare la glicemia con un apposito apparecchio e per tutti tenere sempre un diario alimentare nella quale scrivere qualsiasi cibo si metta in bocca, gli orari e le reazioni.

All’inizio degli suoi studi sulle relazioni tra sistema immunitario ed alimentazione, racconta che erano solo in 5 persone poi in 15 e via via sempre di più, fino ad oggi. Aggiunge che gli piace tanto andare a lavorare nei campi e lì riesce a pensare alle persone di cui non è ancora riuscito a risolvere la causa della loro malattia. Il bene assoluto corrisponde alla SALUTE.
In estate alla chiesa di San Cristoforo, luogo alla quale molti hanno fatto offerte per il restauro, verrà tenuto un concerto (penso di aver capito come inaugurazione) la data precisa si potrà trovare nei prossimi mesi sul sito: mogliazze.it o mozzi.it .

Domande:
– Tarlo di una signora che chiede perché la medicina non prende in considerazione l’alimentazione ed i gruppi sanguigni. Risponde che ci sono tanti medici che si rivolgono a lui perché non riescono a risolvere i loro problemi di salute.
10% della popolazione è colpita da tiroide tiroidea.
Parla della mucca pazza e del BSE risolto (come esempio di relazione tra cibo sistema immunitario e cervello) paragonandolo all’Alzaimer.
Ci sono più persone malate di tumore che non fumano rispetto a quelle che fumano; fa l’esempio dei cinesi che fumano più di noi ma hanno meno tumori rispetto all’occidente.
– Bambini e svezzamento
Dare pappette di riso miglio o mais in base al gruppo sanguigno. Bisogna allattare i figli senza andare contro natura.
Sostiene che IL LATTE FA MALE!!! Questa scritta l’ha messa anche come cartello attaccato alla sua bancarella ma poi lo ha dovuto levare per rischio denuncia.
Gli ormoni presenti nel latte della mucca contrastano con i nostri soprattutto nella donna generando così infertilità (anche nell’uomo), tumori all’utero, ovaie e seno (anche l’università di Harvad sostiene che latte faccia male).
Cita in merito all’infertilità il capo della Turchia, Erdogan che disse: fate 5 figli a famiglia e conquisteremo l’Europa (l’infertilità è aumentata e le donne iniziano ad avere figli sempre più in là con l’età).

– Gruppo 0 + del ’46 Asma cronico, ipotiroidismo e fibromialgia. Era in cura al Sacco di Milano ma non ha avuto nessun risultato positivo, anzi è peggiorata, le sono cadute le articolazioni.
Consiglio: acqua calda e poi comminare, dopo prendere i farmaci, fare la dieta senza zuccheri, cereali, frutta, caffè e dopo tre mesi ripetete l’esame del sangue TSH.

– Gruppo A+ 50 anni Epatite autoimmune mangia mela.
Consiglio meglio la mela cotta (a citata: “a 50 anni”) che cruda perché danneggia il fegato.
Le malattie metaboliche e degenerative (autoimmuni) hanno alla fonte i cereali come causa ma anche il diabete e l’artrosi deformante, quest’ultima determinata soprattutto dall’uso del glutine.
Cita Esau e l’importanza delle lenticchie.

– Gruppo 0 colite ulcerosa: beve cappuccio al mattino; è un medico fiscale.
Consiglio: mangiare pesce, uova, legumi, verdure, testare grano saraceno e quinoa
Il dottor Mozzi racconta che quando era giovane ha superato con l’alimentazione il problema di colite e di tonsillite.
IL PESO E’ UN OPTIONAL dopo un po’ di dieta si stabilizza.
Chi prende farmaci per la tiroide dovrebbe farsi prescrivere dal proprio medico il Tirosint al posto dell’Eutirox. I farmaci non si sospendono mai bruscamente ma si scalano fino a non prenderli più.
– Signora: cosa mangia Lei (riferendosi al dottor Mozzi) ci può raccontare una giornata tipo?
Racconta di una giornata prima di andare al mercatino:
si sveglia molto presto, fa una “strigliata” con l’acqua fredda, beve l’acqua tiepida, fa colazione e poi mangia a fine giornata, pesce o carne e/o uova con verdure, adora i carciofi, non mangia la lattuga.. Dice che le reazioni del gruppo sanguigno 0 sono immediate appena si mangia qualcosa di sconsigliato. Racconta che se dovesse bere un caffè correrebbe immediatamente in bagno, lo tollera molto ma molto meglio lungo.
– Domanda: cosa si è portato dottor Mozzi per cena?
Risponde che avrebbe cenato a fine serata e che si è portato dei crackers di grano saraceno, semi oleosi e torta di mandorle.

– Gruppo A+ beve caffè e mangia pomodoro.
Risponde: ciò che non gli fa bene è il pomodoro fa venire l’osteoporosi mentre il caffè non dovrebbe creargli problemi.
Per l’ipertensione ed il colesterolo NO grano saraceno.

– Mangiare troppa carne fa male?
Gruppo 0, B e AB con l’agnello vanno a nozze. Bisognerebbe fare come i mussulmani, mangiare gli agnelli grandi da pascolo. La carne non fa male! Dice di preoccuparsi di altro e non del suo stato perché se concessa al gruppo sanguigno il corpo reagisce bene comunque, anche se non è di qualità.

Racconta dell’ambiente, per gli amanti della natura, e propone di far vivere le piante. Queste sono assalite dalla Clematis vitalba e dall’edera che succhiano la loro linfa; bisognerebbe tagliarle alla base quando in giro si vedono questi due tipi di piante.

– Gruppo B, 74 anni ha seguito la dieta seguendo da solo il libro del gruppo sanguigno, quello viola ed è riuscito ad eliminare i farmaci per la pressione, ma sostiene di avere il colesterolo ballerino a 202. Adora però le patate e a volte mangia riso.
Risponde che non è eccessivo il livello del suo colesterolo ma le patate ed il riso non dovrebbe mangiarle. Abusare di fagioli gruppo B.

– Gruppo B, 86 anni sudorazione eccessiva sia di notte che di giorno
Risponde che la sudorazione è qualcosa di positivo, ovvero il calore che emana l’organismo elimina i liquidi in eccesso.

– Gruppo 0 sindrome di Turner, celiachia e prende pastiglie per “umore” e per la tiroide con THS 0,30 ipo
Risponde di eliminare i cereali, frutta neanche i fichi secchi, zuccheri e caffè.

– Gruppo A+ Figlia di 10 anni che cresce lentamente (genitori non più altri di un metro e 63) i medici le hanno detto che ha il polso di una bambina di 8 anni e mezzo
Risponde che per colazione la bambina dovrebbe mangiare il riso, no il glutine, mais, latte e pomodoro. Aumentare le proteine per la crescita. Il nostro corpo umano è fatto di proteine e sali minerali, lo zucchero e gli amidi sono solo il combustibile, quindi per la crescita il corpo ha bisogno di proteine.

– Gruppo 0+ tiroide ed artrite reumatoide chiede cosa mangiare a metà mattina e metà pomeriggio come snack al posto delle frutta.
Portarsi grissini di legumi come snack e mangiare pasta di legumi al posto dei cereali a pranzo o a colazione. Niente zucca

– Gruppo 0, 36 anni affetto da mosche volanti
Risposta: no cioccolato, dolci cremosi che colpiscono la retina, anche un eccesso di semioleosi può provocare le mosche volanti.

– Gruppo A depressione
Risponde di mangiare pesce soprattutto merluzzo. No chewingum e caramelle che causano anche anoressia e bulimia (tutti quelli, dice il 100%, che soffrono di anoressia o bulimia mangiano caramelle e/o chewingum).

– Gruppo B perdita di capelli e alopecia
Racconta di un suo vecchio compagno di università gruppo B che solo in un certo periodo dell’anno gli cadevano i capelli a ciocche. Negli anni ’60 chi possedeva un orto tendeva a mangiare i frutti del proprio raccolto ed erano i pomodori a causargli proprio quel disturbo in quella determinata stagione. Per la perdita di capelli eliminare la frutta.
Sarà spesso su canale CafèTV24 e si potrà vedere anche su streaming.

– Gruppo A autoimmune sindrome di Sjogren, secchezza fauci.
Risponde che dovrebbe eliminare tutti i cereali, zuccheri, frutta. Si grano saraceno oppure quinoa (come pseudocereali). Cercare i semi oleosi che tollera meglio e la secchezza dovrebbe andare via.

– Il dottor Mozzi ferma un signore in sovrappeso che stava per uscire, chiedendogli se avesse qualche problema. Il signore in questione è dimagrito già più di 10 kg con la dieta del gruppo sanguigno.
Risponde che ci si dovrebbe pesare ogni 10, 20 e 30 del mese, prefiggendosi l’obiettivo di dimagrire ogni mese 5 kg e se dovesse notare che con i cereali non riuscisse comunque a perdere peso è perché oramai il corpo non li elimina più, quindi dovrebbe cercare di ridurli ulteriormente.

Allergia alle graminacee: se si assimilano alimenti derivati da graminacee si hanno più sintomi. Fare lavaggi nasali giornalieri.

Il bulgur è grano duro, un piatto tipico della Siria, bollito poi a quasi fine cottura viene scolato, fatto asciugare e macinato grossolanamente, da eliminare.

– Gruppo 0 problemi alla prostata
Risponde no vino, cioccolato, soprattutto formaggi. Il PSA alto indica un ingrossamento della prostata e non un tumore.

– Domanda fatta dalla sottoscritta Gruppo AB con sclerodermia: chi ha patologie autoimmuni può bere caffè lungo?
Risposta: per il caffè basta stendere le mani prima di berlo e dopo averlo bevuto ripetere l’azione, se le mani non dovessero tremare allora vuol dire che viene ben tollerato.
– Per cena si possono mangiare carote cotte, piselli e taccole?
Risponde di SI ma meglio evitare i legumi a cena ed i piselli sono legumi ma se non dovessero dare problemi nella notte durante il sonno e/o il giorno seguente allora si possono mangiare.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *