Peter dadamo (400x305)

Il percorso che ha portato alla dieta del gruppo sanguigno è iniziato molti anni fa, grazie al lavoro congiunto del dottor James D’Adamo e del figlio Peter.

d'Adamo 2Nel 1957 il medico naturopata James D’Adamo fu il primo a osservare che pazienti appartenenti a gruppi sanguigni diversi reagivano in modo diverso alla medesima alimentazione. Iniziò così a pensare che le loro differenti esigenze fossero dovute a una caratteristica biologica precisa. Propose ai suoi pazienti diversi piani alimentari basati sul gruppo sanguigno, poiché il sangue è la principale fonte di nutrimento per i tessuti. Visto che il metodo sembrava funzionare, continuò ad applicarlo e a perfezionarlo in base alle sue osservazioni, che espose poi nel libro “One Man’s Food”.

Incoraggiato dai successi di questo metodo, Peter D’Adamo continuò in questa direzione. In quel periodo si stava laureando presso il Bastyr College di Seattle, che metteva a disposizione la tecnologia più recente a sostegno degli studi di naturopatia. Avvalendosi di questo supporto, negli anni successivi Peter intraprese un percorso di ricerca allo scopo di stabilire se ci fosse una correlazione tra malattie e gruppi sanguigni. Ben presto riuscì a collegare due delle principali malattie dello stomaco (cancro e ulcera peptica) rispettivamente ai gruppi A e 0. Aveva trovato una base scientifica che avvalorasse le osservazioni del padre.

Scoprì poi che all’origine di questo collegamento ci sono le lectine, una famiglia di proteine agglutinanti contenute negli alimenti. Le lectine reagiscono in modo diverso in base agli antigeni dei gruppi sanguigni, formando grumi che a volte sono facili da espellere, altre volte si depositano nell’organismo infiammandolo.

coverDopo anni di ricerche, nel 1996 pubblicò il suo libro “Eat Right 4 Your Type” (“L’alimentazione su misura”), che oggi è diventato un bestseller con più di 7 milioni di copie vendute ed è stato tradotto in 50 lingue. Il libro illustra il piano alimentare adeguato e alcune ricette per ogni gruppo sanguigno, oltre a un programma di attività fisica e le predisposizioni a diverse patologie.
Questi ultimi due aspetti sono ulteriormente approfonditi nel suo libro successivo, “Live Right 4 Your Type” (“La salute su misura”), che contiene un elenco completo delle malattie cui siamo soggetti a seconda del gruppo, suggerisce rimedi naturali per prevenirle e propone un piano di attività fisica adeguato.

Il Progetto Genoma Umano e la mappatura dei geni hanno permesso al dottor D’Adamo di fare un ulteriore passo in avanti nel perfezionamento della dieta del gruppo sanguigno: è nata così la dieta del genotipo. Nel 2007 ha pubblicato il libro “The Genotype Diet” (“Mangia come sei”).

Il dottor D’Adamo insegna Medicina Generativa e Introduzione all’individualità biochimica all’Università di Medicina Naturopatica di Bridgeport. Dirige inoltre il Centro d’Eccellenza in Medicina Generativa presso la stessa Università.

 

d'Adamo 1

La Medicina Generativa è una nuova corrente della naturopatia. Il suo obbiettivo è identificare i processi di auto-guarigione dell’organismo, avvalendosi di ricerche genetiche e tecnologie mediche all’avanguardia. In questo modo medico e naturopata collaborano attivamente per la salute del paziente.
Lo scopo del centro è portare avanti ricerche in campo genetico e nutrizionale, oltre a curare i pazienti aiutandoli a definire il piano alimentare più adatto al loro caso specifico.

http://www.dadamo.com/

l’ultimo libro del dottor D’Adamo

La Vera Dieta dei Gruppi Sanguigni
Come scegliere e abbinare gli alimenti per raggiungere il peso ideale, vivere sani e più a lungo

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 16.9


Center of Excellence In Generative Medicine