Testimoniaza-DietaGruppoSanguigno_Anna

Anna con il suo colesterolo e trigliceridi ereditari

Mi chiamo Anna, ho 54 anni e sono del gruppo AB. Era da 25 anni che combattevo per ridurre valori molto elevati di colesterolo e trigliceridi, per i quali ho una predisposizione familiare.

pasta, penne ai quattro formaggiLa mia alimentazione è sempre stata a base di latticini, cereali, zuccheri e frutta. La colazione consisteva in latte e biscotti o pane; il pranzo in pastasciutta con sugo, carne (anche se non l’ho mai amata ma mi sforzavo di mangiarla), verdura e frutta a fine pasto; per cena mangiavo pasta in brodo, formaggi o salumi e frutta; alla domenica torte fatte in casa o confezionate. Il mio corpo dava segnali evidenti che l’alimentazione non era corretta, con aumento considerevole di peso, mal di testa frequenti, gonfiori addominali, gastrite, colite, pressione arteriosa elevata, dolori muscolari e mal di schiena allucinante, soprattutto la mattina al risveglio, quando avevo difficoltà anche ad alzarmi dal letto. Per abbassare i valori lipidici medicinali, gastroprotettori e quant’altro, il mio stomaco era a pezzi. Non ne potevo più, ero stufa di assumere farmaci.

Mozzi- telecolorDopo aver scoperto di essere allergica al lattosio, affetta da ipotiroidismo e aumento della glicemia, volevo cambiare stile di vita. Una mia amica con cui avevo parlato di tutti i miei problemi mi ha suggerito l’alimentazione del Dott Mozzi. All’inizio non ero molto convinta di questa scelta, ma mi sono detta: “perché non provare?”, non avevo nulla da perdere. Ho cominciato a seguire le trasmissioni su Telecolor del Dott Mozzi, ho acquistato i libri e ho iniziato ad alimentarmi secondo il mio gruppo sanguigno. Successivamente, dal dottor Mozzi mi sono fatta fare una dieta specifica per le mie patologie. Dopo una settimana ho cominciato a notare alcuni cambiamenti: il mio stomaco non mi faceva più male, non avevo più reflussi gastroesofagei, eliminando i cereali alla sera la mattina seguente non soffrivo più di mal di schiena e il mal di testa era sparito. Dopo 3 mesi dall’inizio della dieta ho rifatto gli esami del sangue e, con mio gran stupore, colesterolo, trigliceridi, glicemia, tsh, ft24 e ormoni tiroidei erano tutti nella norma. Ho cominciato a ridurre i gastroprotettori e ad oggi non li assumo più. La mia pressione arteriosa è nella norma e ho ridotto il dosaggio di pastiglie per la pressione e per il colesterolo. Il mio corpo ha cambiato aspetto: mi sono sgonfiata e ho perso circa 9 chili.

Acqua e limoneHo eliminato completamente i latticini (anche quelli consentiti) e consumo cereali e quinoa solo una volta a settimana, mai di sera. Non sono molto amante del pesce e lo mangio solo una volta a settimana.  Mi nutro principalmente di carne, tante verdure e poca frutta. A colazione bevo un  bicchiere di acqua e limone e dopo 1/2 ore caffè di cicoria con una goccia di latte di mandorle e una fettina di torta con farina di mandorle fatta da me.

I legumi, anche se consigliati per il mio gruppo, mi danno dei problemi: come li assumo mi gonfiano il colon e mi fanno aria nella pancia. Lo stesso problema si presenta se esagero con la frutta. Dopotutto, soffro da più di vent’anni di una gastrite che mi avrà creato dei problemi.

A volte sono tentata di sgarrare con alimenti gustosi che non tollero, ma al solo pensiero di avere di nuovo mal di stomaco ci rinuncio. Sono stata male per troppi anni e adesso la salute viene prima di tutto.

Testimonianza 4-1

Le figlie di Anna

Cosa dire, sto veramente bene e sono contenta dei risultati ottenuti. Devo inoltre ringraziare le mie figlie che mi hanno sostenuto in questa scelta.  Mi dicono che finalmente mangio in modo corretto, visti i risultati e il calo del peso sono contentissime e mi  incoraggiano a continuare. Loro ci tengono alla linea e vogliono che anch’io sia in forma. Per fortuna sono del mio stesso gruppo e riesco a preparare piatti che vanno bene e che piacciono anche a loro. Mio marito è di gruppo A e non ho poi cosi tanti problemi con lui: cucino secondo il suo gruppo anche se non la segue alla lettera come dovrebbe.

All’inizio è stata dura ma ne è valsa la pena. L’ importante è crederci e non mollare!

Un grazie particolare al Dott Mozzi e ai suoi preziosi consigli.

Anna – Cremona

Maggiori informazioni sulla dieta potete trovarli nei libri del dottor Mozzi e D’Adamo

libri ricette dott. mozzi (350x233)

 

Condividi sui SocialTweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook