Come scegliere il sale che consumiamo quotidianamente

Una volta si trovava solo il sale bianco, fino o grosso. Ora ce n’è per tutti i gusti e di tutti i colori. Nero di Cipro, Grigio di Bretagna, Rosso delle Hawaii e molti altri. Ma in cosa differiscono dal normale sale bianco? E’ vero che sarebbero da preferire perché contengono meno cloruro di sodio?

Consiglio dal chimico di quartiere Dario Bressanini

Condividi sui SocialTweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *